Latin Fest Tivoli

Tivoli,  città d’arte, storia, cultura e monumenti Patrimonio Mondiale dell’Umanità – UNESCO, ha appena ospitato per le sue strade, il Latin Festival.

Lo scorso fine settimana, 16-17 giugno 2018 la cittadina ha messo a dosposizione a musicisti, animatori e ballerine ogni suo angolo e vialetto, diventando palcoscenico per esibizioni dal ritmo latino e sudamericano. Le principali piazze del centro, S. Croce, Plebiscito, Palatina, delle Erbe, Rivarola e piazza Domenico Tani e le strade che le congiungono, via due Giugno-via Pietro Nenni, via Colsereno, via Palatina, via di Ponte Gregoriano sono state rese pedonali per la riccorenza.

Maestri e allievi di scuole di ballo e ballerini professionisti con performance e lezioni gratuite hanno animato i pomeriggi con salsa e bachata.

La musica, trascinatrice da sempre, ha coinvolto persone di tutte le età, dal ritmo di dj set e il meglio della musica Nazareno Romanzi, al latin disco, con frequenze musicali più dinamiche come in una discoteca all’aperto.

Sono stati accontentati anche i passanti più esigenti con performance dal vivo di tango e balli caraibici da sempre simbolo di passione e sensualità con musica primitiva che scalda il sangue.

“Bailamos” è stata la parola d’ordine del week-end, impossibile restare fermi, lezioni gratuite per tutti a cielo aperto tra le vie del paese.

L’evento, già molto coinvolgente, è stato arricchito dall’allestimento del mercatino artigianale & vintage, con stand di gioielli fatti a mano, lavorazioni in alluminio, collezioni di Barbie di ogni epoca e da un’area giochi dedicata ai più piccoli, con animazione, giostrine e laboratori.

Altro protagonista del festival è stato il cibo da strada, con prelibati piatti delle tradizionali italiane su ruote. Dalla cucina siciliana, alla romana, passando per quella calabrese e quella napoletana.

Pasta fatta in casa, panini gourmet con carne di scottona, fritti artigianali, panuozzi, fritture di gamberi e calamari, tacos e molto altro.

Food trucks fornitissimi, dallo stile inconfondibile, hanno dato quel tocco in più con birre alla spina e stand di mojito, a questo festival dall’aria già vivace

Io stessa mi sono persa tra supplì funghi e tartufo e un “trionfante Augusto”, in un tripudio di sapori arricchiti dal piacere di gustarli passeggiando  per le vie affollate.

Veronica Lauritano

Wedding and Travel


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...