Quando il Made in Italy va a nozze #WeddingClubStresa #WeddingBreakfastZankyou

Una incantevole ed incantata colazione sul Lago Maggiore, Wedding Breakfast Club organizzato da Zankyou un evento unico nel panorama nozze, che chiama a raccolta le eccellenze del settore in una location da sogno, per condividere esperienze e punti di vista attorno ad un tema specifico.

 E proprio qui mercoledì 24 maggio nella splendida location Villa e Palazzo Aminta abbiamo parlato di un argomento a me molto caro il #DestinationWedding.

Ore 10.00 del mattino puntualissima arrivo con Valerio Schönfeld, patron dell’unica fiera b2b dedicata al destination wedding, Buy Wedding in Italy  di cui mi onoro di essere presidente del comitato tecnico, che ha nomi illustri come Angelo Garini, Cinzia Renzi, Suita Carrano, Gianluca Tedesco, ognuno un’eccellenza del proprio settore.

I nostri ospiti e padroni di casa  Elena Renzi Wedding & Event Planner e Ivan Quaglia, Sales & Marketing Manager di Villa & Palazzo Aminta, la splendida location che ospitò alcuni dei matrimoni più belli – come il ricevimento da favola di Pierre Casiraghi e Beatrice Borromeo di due estati fa – oltre ad una romantica fuga d’amore di Richard Burton e Liz Taylor nel 1966, Simona Spinola  di Zankyou, patrocinato da Elle Spose, media partner ufficiale.

Un chiarissimo speech per analizzare insieme ai migliori esperti punti di forza e debolezza del Wedding Tourism in Italia.

L’ISTAT afferma che nel solo 2015 in Italia ci sono stati oltre 7.000 matrimoni di coppie straniere, generando 380 milioni di euro. Una media di 54.000 euro di spesa per ogni matrimonio, che ha avuto una media di 50 invitati ciascuno.

ore 10: Arrivo invitati – Welcome Coffee

ore 10.15: Inizio del Wedding Club Stresa

ore 10.30: Il Wedding Tourism in Italia – il benvenuto di Elena Renzi Wedding & Event Planner; Ivan Quaglia, Sales & Marketing ManagerVilla & Palazzo Aminta; Elisabetta Cardani, floral designer.

ore 10:45: Il matrimonio nel mondo dell’editoria – una chiacchierata con Giorgia Veltri, Associate Publisher Elle Spose

ore 11: Il Lago Maggiore, uno dei gioielli del Wedding Tourism – speech di Silvia Lorenzini, Distretto Turistico dei Laghi

ore 11.15: Gli sposi come Vip, una proposta originale di Chi

ore 11.30: Breve dimostrazione di make up per la sposa con Nee Make Up

ore 11.45: Break

ore 12: Presentazione dei fornitori ufficiali della mattinata

ore 12.15: Inizio della tavola rotonda

ore 12.45: Brindisi e Foto di gruppo

Ma ha ancora senso parlare di Made in Italy in tempi in cui l’espressione Melting pot è sempre più presente?  Moda, buon cibo, arte e paesaggi sono da sempre i punti forti del nostro Belpaese, sempre più gettonato anche presso coppie di sposi stranieri che scelgono scorci da favola per coronare il loro sogno d’amore.

Ma qual è il punto della situazione riguardo al cosiddetto Wedding Tourism? Quali sono i punti forti dell’’Italia e quali gli aspetti su cui occorre ancora lavorare? Come possono gli operatori del settore wedding venire incontro alle esigenze delle coppie internazionali?

 

Queste le domande che ci siamo posti, mettere a confronto  idee ed opinioni attorno ad una tavola rotonda incentrata su prestigio tricolore nell’ambito dei matrimoni: dai brand nazionali del settore moda, ai valori dell’italianità in tutte le sue sfaccettature in un contesto sempre più internazionale, dove sono sempre più numerose le coppie di sposi stranieri che scelgono il Belpaese per il loro sì più importante.

Ma soprattutto io ho voluto parlare di industria del turismo, di opportunità, di rimodulazione degli spazi, di nuove sinergie che si confrontano. Attrarre i matrimoni non è importante solo per l’indotto immediato, ma anche perché il tasso di ritorno è decisamente elevato.

Chi sceglie una location speciale per celebrare le nozze ne conserverà la memoria, la terrà nel cuore e tornerà – più o meno frequentemente – a visitarla nel tempo. Senza poi dimenticare che il mercato del turismo matrimoniale è anche ampiamente influenzato dal passaparola: una destinazione interessante per il mercato nuziale avrà la possibilità di aumentare le presenze grazie a questa forma,

Mi sono sentita “a casa” tra persone che ho ritrovato, baci, abbracci, chiacchiere, in un bellissimo ed elegantissimo ambiente e  nuove da scoprire, tutte con lo stesso obiettivo fa diventare l’Italia intera una Destination Wedding

L’evento ha chiamato a raccolta wedding planner, esperti di allestimenti e decorazioni, giornalisti e stilisti nuziali, esperti di marketing territoriale e ci ha portato ad un confronto costruttivo durante la tavola rotonda. Per me è stato veramente illuminante avere ancora un altro punto di vista. Ho ritrovato con piacere anche Elisa Mocci, che avevo inserito nella convention del BWI edizione ottobre 2016, con uno strepitoso intervento dal titolo: “Italy Destination Wedding and territory . Accoglienza e scenografia dedicata”

L’iniziativa organizzata da Zankyou, leader a livello internazionale nel settore Bridal, che coinvolge i migliori professionisti del settore per sviluppare spunti di riflessione e alimentare sinergie.

Location&Catering: Villa e Palazzo Aminta

Organizzazione: Elena Renzi Wedding & Event Planner

Media partner: Elle Spose

Allestimenti floreali: Elisabetta Cardani

Grafica: Loveday

Fotografo: Gabriele Basilico Wedding Photography

Videografo: Art of movie

Make up artist: Nee make up Milano

Tech Partner: Blunotte Eventi

Confetti: Arbues

Wedding Cake: Wedding Cake Bella’s Bakery

Dolcezze: T’A Milano

A special thanks to:

Silvia Rutolo Jewelry Designer & Romy Art & Angelo Santi Boutique

Guest List

Tra gli ospiti intervenuti alcuni nomi:

I Wedding & Event planner Angelo Garini, Monia Re, Anna Frascisco, Ornella D’Angelo – di Bianco e d’Avorio, Diana da Ross, Armando de Nigris, Sabrina Gambato – Ti amo ti sposo, Nataly Olmetti di NOB Eventi, Ilde Garritano, Elisabetta Bilei – Un giorno su misura, Virginia Straneo – Love In Portofino;

Silvia Maffeis – Vice Presidente A.W.P. Associazione Wedding Planners; Bianca Trusiani- destination wedding specialist ; Valerio Schonfeld-  patron Buy Wedding in Italy

I Bridal Designers Peter Langner, Domo Adami, Elisabetta Polignano, Azzurra di Lorenzo, Angelo Santi Sartoria;

Laura Caccia e Susanna Blazenck – The White Magazine, Luca Busetto – Marketing Manager Chi, Giuliano Galli – General Manager del FAI per la provincia di Como, la giornalista Serena Brivio, Silvia Selmo – Villa Crespi;

Le blogger Francesca Favotto – Vanity Fair, Isabella de Rorre – The Wproject, Ludovica Volpi – The Old Now,

… e molti altri!

Un sentito grazie per la bellissima mattinata

Bianca Trusiani

#weddingandtravel

#weddingmadeinitaly

#italydestnationwedding

#biancatrusiani

#WeddingTravelCoordinator

#iwpa

#WeddingClubStresa #WeddingBreakfastZankyou

#destinationWedding #buyweddinginitaly


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...