Il Matrimonio della Principessa Maria D’Enghien e Ladislao Re di Napoli a Taranto

IMG_5086

Oggi presentiamo Angela Tumminia, una bella “ragazza” tarantina con un sorriso coinvolgente e dall’ aria timida e raffinata.

Direttamente dal Destination Wedding SpeedUp Angela Tumminia
Direttamente dal Destination Wedding SpeedUp
Angela Tumminia

Dopo un’esperienza importante in ambito amministrativo, decide che la sua passione, quella del mondo creativo, può diventare una professione e si avvicina con la pazienza e determinazione, che la caratterizzano, alla realizzazione di piccole opere d’arte all’unicnetto.

Dedicandosi con amore e passione si ritrova ad esplorare e sperimentare nuove idee che la porteranno ad avvicinarsi al mondo del wedding.

Dopo un prima formazione con Cira Lombardo, consapevole che per intraprendere il lavoro di wedding planner non basta solo passione e amore, ma anche definizione e studio prosegue la sua avventura verso il Destination Wedding,

Bianca Trusiani

Wedding and Travel

Il Matrimonio della Principessa Maria D’Enghien e Ladislao Re di Napoli a Taranto

Il 14 Maggio 2016, nella città vecchia di Taranto, si è svolta la XVIII edizione della rievocazione storica del matrimonio di Maria D’Enghien, un avvenimento realmente svoltosi a Taranto nella primavera del 1407.

E’ un tuffo nel passato medioevo dove un’atmosfera magica e surreale dei palazzi suggestivi della città vecchia, fanno da cornice al corteo dei figuranti e dei personaggi che interpretano i nobili e i soldati dell’epoca con copricapo e acconciature sontuose di grande effetto. Nella fase di preparazione dell’evento, al palazzo Galeota vi è la presentazione dei rapaci da parte dei maestri falconieri.collage 6

Ecco , l’evento   inizia con la presentazione degli invitati e i primi ad uscire dal palazzo Galeota, sono la principessa Maria D’Enghien e il suo sposo Ladislao Re di Napoli (accompagnati dal rullo di tamburi) e poi a seguire tutti  gli altri invitati provenienti un po’ da tutto il Sud Italia .Il corteo prosegue tutta Via Duomo fino ad arrivare alle porte della Cattedrale di S. Cataldo dove tutti in cerchio fanno spazio agli artisti che si esibiscono in numeri dell’alta scuola di sbandieratori. Dopo, il corteo si dirige verso il palazzo dell’Università “ALDO MORO” dove qui si svolge la cerimonia.  Il “narratore” incomincia a raccontare come è avvenuto il matrimonio di Maria D’Enghien con Ladislao, Re di Napoli.collage 5

Durante il racconto si può assistere a lotte tra soldati, all’esibizione dell’arpista e  anche allo spettacolo di  intrattenimento del falconiere con il suo falco, veramente tutto molto bello e suggestivo. Giunti alla fine dell’evento, il corteo riprende il suo cammino, passa per il ponte Girevole e arriva fino Piazza M. Immacolata. Attraversando il ponte girevole non si può che rimanere incantati da un bellissimo e romanticissimo tramonto di cui solo Taranto ne e’ protagonista assoluta.collage 3

Brevi cenni storici

Maria D’Enghien nacque nel 1367  da Giovanni D’Enghien e Sancia  del Balzo. Divenne contessa di Lecce a soli 17 anni e nel 1384 sposò il principe di Taranto Raimondo Orsini del Balzo. Viene descritta bella, intrepida e avventurosa; fu adorata dai figli, amata dal marito Raimondo, corteggiata da Ladislao e osannata dai suoi sudditi. Quando il marito  morì ,Maria rimase ad occuparsi dei suoi 4 figli, e ad essere l’unica regnante della città che  subiva  continui attacchi da parte di Ladislao re di Napoli che voleva appropriarsi dei territori di Taranto. Maria quindi  proseguì  la ribellione nei confronti del  re Ladisalo  al quale nascose la morte di suo marito Raimondo sino al 1 marzo 1406.Si narra che la stessa Maria sia scesa sul campo di battaglia indossando un’armatura. Maria inoltre si mostrò brava amministratrice e organizzatrice, preparò Taranto al previsto assedio di Ladislao, mettendo al comando delle truppe, il nipote de l marito; Francesco Orsini e poi strinse contatti diplomatici con avversari di Ladislao.collage 2

Quest’ultimo, dopo numerose sconfitte e grandi perdite economiche decise allora con l’inganno di appropriarsi di Taranto, chiedendo la mano della principessa Maria.  Nel frattempo F.sco Orsini era passato dalla parte di Ladislao e dopo aver perso il sostegno del Papa Innocenzo VII , Maria ebbe la consapevolezza che in una situazione di isolamento, non sarebbe riuscita a resistere ad un nuovo attacco e quindi accettò la proposta di matrimonio consegnando le chiavi della città in cambio di essere nominata regina e di ricevere una splendida corona di gemme .Il matrimonio venne celebrato il 23 aprile 1407 a Taranto e i festeggiamenti durarono un mese. Subito dopo il viaggio di nozze , trascorso a Taranto, la regina partì per Napoli  dove venne ben accolta, mentre Ladislao si trattenne a Taranto.collage 1startsta

Questa unione fu solo un fatto politico Maria fu regina solo di nome  e non governò anzi subì umiliazione perché si ritrovò a vivere con le numerose amanti del re. Durante questo periodo di permanenza a Napoli, alcuni cronisti l’hanno sempre creduta isolata e dimenticata, in realtà, il suo ingegno si invigorì, fu libera di uscire di divertirsi, si dedicò agli studi e collaborò all’amministrazione dello STATO in virtù di un talento ed una predisposizione innata in ambito politico. Alla morte di Ladislao il regno passò alla sorella Giovanna II, donna di facili e costumi  e  di notevole crudeltà che fece imprigionare la cognata e i suoi figli. Liberata da Giacomo della Marca, futuro marito di Giovanna II, Maria tornò a Lecce dove trascorse gli ultimi anni della sua vita dedicandosi all’amministrazione dei suoi feudi per i quali emanò diversi statuti e privilegi. Morì a Lecce il 9 maggio 1446.

Angela Tumminia

foto  Marcello Dalla Rena

Manifestazione organizzata da: ASSOCIAZIONE CULTURALE “MARIA d’ENGHIEN”

 


2 thoughts on “Il Matrimonio della Principessa Maria D’Enghien e Ladislao Re di Napoli a Taranto

  1. La prego di contattarmi perché avrebbe dovuto chiedermi il permesso di utilizzare le immagini che sono a disposizione dell’Associazione culturale Maria d’Enghien che io presiedono a scopo pubblicitario della sua attività. Lei possiede le liberatorie delle persone che sono raffigurate nelle immagini? Pensa che tutto il lavoro svolto dall’associazione sia ad uso e consumo di chiunque ne abbia voglia?

    Mi piace

    1. Spett.le
      Associazione Culturale “Maria d’Enghien”
      C.a Sig,ra Linda Fania
      Email: info@mariadenghien.it
      fania.linda@libero.it

      e.pc Servizio Turismo e Marketing Territoriale
      Comune di Taranto
      Responsabile: Sig. Egidio PRANZO
      E-mai: e.pranzo@comune.taranto.it

      Oggetto: articolo su Blog Il Matrimonio della Principessa Maria D’Enghien e Ladislao Re di Napoli a Taranto http://wp.me/p4bhu7-q7

      – Linda Fania , presidente associazione culturale Maria d’Enghien commented on Il Matrimonio della Principessa Maria D’Enghien e Ladislao Re di Napoli a Taranto
      La prego di contattarmi perché avrebbe dovuto chiedermi il permesso di utilizzare le immagini che sono a disposizione dell’Associazione culturale Maria d’Enghien che io presiedono a scopo pubblicitario della sua attività. Lei possiede le liberatorie delle persone che sono raffigurate nelle immagini? Pensa che tutto il lavoro svolto dall’associazione sia ad uso e consumo di chiunque ne abbia voglia? – Linda Fania

      Cortese signora Linda Fania,
      in riferimento all’articolo pubblicato sul blog di Wedding and Travel, dedicato al mondo dei viaggi e del matrimonio, la signora Angela Tumminia, che ha firmato lo stesso, ha voluto riportare la manifestazione, pubblica, da come si può evincere dalle immagini, e non realizzata in un teatro di posa, le stesse sono state date, alla sopracitata signora, dal sig Marcello Della Rena, che le ha scattate e firmate, come può verificare su ogni singolo fotogramma e quindi di sua proprietà.

      Naturalmente deduco che ai figuranti sia stata fatta firmare, come per regolamento, una liberatoria, viste le immagini riportate anche da altre testate. http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/home/652277/Salto-nel-passato-a-Taranto-Rullo.html

      Ora con stupore non comprendo:
      “ presiedono a scopo pubblicitario della sua attività” Su questo blog non si pubblicizza nessuna attività, siamo un tour operator e agenzia di viaggi, e ci occupiamo di consulenze aziendali e piani di sviluppo territoriali, ma per questo abbiamo siti commerciali dedicati, quindi non comprendo sinceramente questa sua asserzione.

      “Pensa che tutto il lavoro svolto dall’associazione sia ad uso e consumo di chiunque ne abbia voglia?”
      Credo che la signora Angela abbia voluto onorare il lavoro che con molta dedizione avete fatto, cercandolo di raccontarlo all’esterno, sono veramente meravigliata!!

      Avrei dovuto sincerarmi, sicuramente, se avevate preparato un comunicato stampa, magari chiederò direttamente all’ufficio stampa del comune di Taranto.

      Sicuramente l’intenzione era quella di far conoscere la manifestazione e giammai “usare” il lavoro di altri, anzi in questo caso è stata fatta solo una gratuita pubblicità.

      Laddove non fosse interessati a divulgare la manifestazione fuori dal territorio, cosa che risulta essere alquanto inverosimile rispetto al suo ruolo di associazione culturale inserita anche in progetti come ACTROS, rimuoverò l’articolo.

      Nello stesso ho provveduto ad inserire la vostra organizzazione tecnica, oltre la proprietà delle immagini.

      Certa che si è trattato di un fraintendimento e che la nostra intenzione è stata quella solo di far conoscere una notizia, curiosa, appetibile e folkloristica, che sicuramente potrebbe dare uno spunto di sviluppo per il Destination Wedding sulla vostra città.

      Rimango a disposizione per eventuali chiarimenti, nella firma può trovare i miei contatti
      Cordiali saluti
      Bianca Trusiani

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...