Il LAGO DI BLED

Ospite del nostr blog Olimpia Pallucchini esperta agente di viaggio. Ecco come di descrive:

“Come ama dire, lavora nel turismo da quando zio Paperone scavava l’oro nel Klondike, c’era ancora la telescrivente, poi il telex e il fax ancora non si usava. Ha vissuto e lavorato a Londra, in Sicilia, e a Milano.

A Roma per la Nouvelles Frontieres ha gestito interi voli charter con partenza dall’Italia per Parigi, la Grecia, Turchia, Tunisia, Phuket, ecc, precursori dei voli e viaggi “Low Cost” .

Con Eviaggi.com prima ed Opodo poi, durante il boom del turismo di massa, con la bolla di internet ha partecipato alla nascita di una delle più grandi OLTA ed oggi grazie alla crisi, le sta vedendo perdere potere lentamente.

Con Vastravel ha scoperto invece quanto è bella l’Italia e con l’esperienza ad oggi maturata, può serenamente affermare che i ns politici ancora non hanno capito un piffero, su quanto si potrebbe guadagnare nel turismo sfruttando meglio il ns enorme patrimonio naturale, artistico e culturale.

Con Amico Travel, ha raggiunto il punto G del lavoro, tramite i colleghi è stata illuminata dalla ux experience, fulminata dal s.e.o, s.e.m, e p.o.i, e attraverso le breadcrumbs, nella s.e.r.p, ha finalmente scoperto l’importanza degli snippets.

Oggi lavora per Beautyfarmonline, dove so occupa di negoziazioni e contrattistica con le strutture”

 

Bianca Trusiani

Wedding and Travel

2

Il LAGO DI BLED

La Slovenia, contrariamente alla vicina Croazia, possiede solo un’ isola, ma questa, con suo carattere peculiare, può essere sicuramente considerata più affascinante di un intero arcipelago.

L’isola che emerge da un lago alpino lungo solo 2,12 km e largo 1,30 km, con una profondità di ca 30,6 mt, riparata da montagne pittoresche che in inverno si ricoprono di neve, ed è dominata da un castello abbarbicato su uno sperone di roccia, si trova a Bled.
Per la sua posizione privilegiata (è situata a circa 172 km da Udine e 143 km da Trieste), il suo clima, il terreno fertile fu abitata fin dall’età della pietra e, gli antichi sloveni, vi veneravano Živa, l’antica dea slava dell’amore e fecondità.

3 (2)Successivamente vi fu costruita una chiesa dedicata all’Assunzione della Vergine Maria che al suo interno racchiude la campanella dei desideri del 1543. Secondo una leggenda, al castello di Bled viveva la ricca vedova Polissena che, inconsolabile per la morte del marito fece fondere una campanella per la chiesa dell’isola. A causa di una forte burrasca, l’imbarcazione affondò con tutto l’equipaggio e la campana di cui si può ancora udire il suono, provenire dal fondo del lago.  Alla sua morte il Papa inviò alla chiesetta sull’isola una nuova campana e sembra che chiunque, per  onorare la Madonna, riesca a suonarla, potrà vedere  avverarsi un suo desiderio. La chiesa, inizialmente in stile gotico con una singola navata, fu successivamente riedificata in stile barocco nel 17° secolo, ha un campanile ed una scalinata di 99 scalini, fu inizialmente meta di pellegrinaggi, mentre oggi per l’aura di romanticismo che la circonda, viene utilizzata in particolar modo per matrimoni, e la tradizione vuole che lo sposo porti in braccio la sposa per tutti e 99 scalini.

4Un sentiero percorribile a piedi, in bici o in carrozza si estende per circa 6 km intorno al lago, e permette di godere appieno della vista dei monti, del Castello, del lago con la romantica chiesa, dei cigni e delle anatre che qui nidificano. Le barche tradizionali, i pletna (imbarcazioni a fondo piatto con la prua appuntita, e la poppa  prolungata con una soglia che permette ai passeggeri di salire a bordo e viene spinta stando in piedi usando due remi, può trasportare fino a 20 persone per volta),  o le canoe  vengono utilizzare per fare il giro del lago o per arrivare all’isoletta. D’inverno poi il lago spesso gela ed è anche possibile pattinare sulla sua superfice.

Verso la fine dell’ottocento, sulle rive del lago furono scoperte delle fonti termali ancora oggi utilizzate per alleviare problemi di stress, disfunzioni neurovegetative, del cuore, del sistema nervoso e vascolare. Fu così che agli inizi del Novecento divenne una bellissima stazione balneare dell’ Impero Austriaco, che attraeva sul posto il fior fiore dell’aristocrazia europea. Inizialmente furono utilizzate 7 piscine termali coperte, ma solo 4 sono ancora utilizzabili, questo perché secondo quanto citato dallo scrittore Johann Vajkard Valvasor al gastaldo Christoph Weidmann che viveva nel castello di Bled venne l’idea di distruggere alcune sorgenti con lo scopo di liberarsi dei nobili che venivano a Bled e che lui era costretto ad ospitare.

1Sotto l’alta roccia del Castello che domina il lago infine, si trova lo stabilimento dei bagni termali pubblici utilizzabile da giugno a settembre, che si estende su circa 6000 mq. dotato di 2 scivoli, un trampolino elastico, una montagnetta per arrampicate, un recinto con sabbia per bambini, tavoli da ping-pong, scacchi da giardino, ombrelloni ed un piccolo molo per il noleggio delle barche.

Questo è molto altro ancora, fanno di Bled una meraviglia tutta da scoprire, uno dei luoghi più romantici da visitare almeno una volta nella vita, non soltanto d’estate, ma anche in inverno quando la neve trasforma tutto in lago ed il paesaggio che lo circonda, in un luogo magico, degno delle più belle fiabe.

Olimpia Pallucchini


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...