Il valzer di Vienna

La città della musica. Quella che ha visto susseguirsi le vite di Mozart, Strauss, Beethoven, Schubert, Haydn…
La città in cui si sente suonare, ancora oggi, ad ogni angolo della strada.
La città più elegante al mondo, probabilmente.
E’ Vienna, la capitale mondiale della musica classica.

Per vivere l’anima di questa splendida città, ci sono diverse cose che si possono fare. Una più bella e interessante dell’altra, con quel tocco di romanticismo che non guasta mai.

44

Assistere ai concerti. Concerti di ogni genere, da quelli d’organo nelle chiese, a quelli della famosa Staatsoper, che si vendono anche per pochi euro, a quelli completamente gratuiti che si tengono nei giardini di Schönbrunn a giugno…. o al Kursalon, dove Strauss II diede il suo primo concerto.
La scelta è ampia e variegata, la città offre ogni sera un’ampia scelta di eventi legati alla musica, per tutte le tasche e tutti i gusti.
Al Marionettentheater vengono perfino messe in scena le opere liriche con le marionette!

Mangiare una fetta di torta in uno dei caffè viennesi. La cioccolata è un altro must a Vienna. Provate la Sacher (all’Hotel Sacher se volete, ma non aspettatevi nulla di eccezionale: ormai sono torte fatte in serie), o la Mozart-torte (specialità del caffè Landtmann, una dolcissima torta con nocciole caramellate, mousse al cioccolato e mousse al pistacchio), seduti in uno di quei tanti caffè dove è possibile assistere a performance musicali dal vivo. Oppure al Cafè Schwarzemberg, il più antico sulla Ringstrasse.

224

Prendete lezioni di valzer. Se non qui, dove? Come la samba per il Brasile, il valzer è il ballo rappresentativo di Vienna. Qui le giovani ancora hanno il loro ballo delle debuttanti, per non parlare del sontuoso, e grandioso, ballo di fine anno che si tiene al palazzo imperiale. Atmosfere di altri tempi.
Molte scuole, come la Elmayer, organizzano corsi brevi per turisti, giusto per non essere impreparati!

Seguite le ombre di Mozart. L’anima della città. Lo si ritrova ovunque, a partire dalle note che aleggiano nell’aria, agli uomini che indossano i suoi panni (e i suoi capelli) per vendere i biglietti dei concerti serali. Andate alla Mozarthaus, la casa in cui visse il compositore, oggi un bellissimo museo. Osservate Stephansdom pensando che là dentro lui si è sposato. A Schönbrunn c’è la sala dove per la prima volta si esibì di fronte la famiglia imperiale. Ammirate il suo monumento nel giardino della Hofburg, rendetegli omaggio al Cafè Mozart e salutatelo al cimitero di St. Marx.

DSC_0148 (2)

La città più dolce e romantica che abbia conosciuto fino ad ora.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...